I test per le intolleranze alimentari

La differenza tra intolleranza al lattosio, celiachia ed intolleranze alimentari.

Le intolleranze alimentari non vanno confuse con le intolleranze enzimatiche, conseguenza di difetti congeniti che impediscono di metabolizzare alcune sostanze presenti nell’organismo, come avviene ad esempio per la lattasi nell’intolleranza al lattosio (diagnosticabile con il breath test), o per le reazioni legate alla celiachia (intolleranza permanente al glutine).

Cosa sono le intolleranze alimentari?

Quando si parla di intolleranze alimentari, ci si riferisce a quelle mediate da un tipo particolare di immunoglobuline (anticorpi), le IgG, che possono essere facilmente dosate nel sangue. Presso il nostro Istituto viene effettuata la ricerca delle immunoglobuline IgG nei confronti di un pannello di alimenti, con risultati clinicamente significativi, tenendo conto anche che le IgG hanno un’elevata emivita e rappresentano circa il 75% del pool delle immunoglobuline del siero totale. Il dosaggio di questi anticorpi viene effettuato attraverso un prelievo di sangue venoso o capillare e il risultato ottenuto con la metodica standardizzata elisa offre un alto grado di ripetibilità (> 90%), valutando fino a 184 alimenti, e permettendo di costruire una successiva prescrizione nutrizionale ad esclusione per il totale ripristino della tolleranza.

Si puó guarire dalle intolleranze alimentari?

Per le intolleranze alimentari è possibile tornare ad una remissione dei sintomi e delle alterazioni, grazie ad un percorso nutrizionale personalizzato. Parla direttamente con il nostro personale medico, sará possibile stilare un percorso nutrizionale personalizzato!